Sono tra le pietre miliari della musica progressive, con oltre cinquant’anni di carriera alle spalle: dopo sette anni di assenza dalla penisola, i Van der Graaf Generator tornano per quattro appuntamenti imperdibili per i fan: domenica 5 aprile 2020 al Politeama Genovese di Genova, martedì 7 aprile all’Auditorium Parco della Musica a Roma, mercoledì 8 aprile al Teatro Celebrazioni di Bologna e giovedì 9 aprile all’Auditorium di Milano. I biglietti sono disponibili sui circuiti Vivaticket e Ticketone.

Partner d’eccezione per i concerti è Prog Italia, la rivista che dal 2015 è il punto di riferimento per i fan della musica progressive nel nostro paese, presentando articoli ed interviste ad artisti protagonisti di musiche cosiddette diverse e che può contare tra i suoi lettori numerosi ed affezionati fan della formazione di Peter Hammill, Guy Evans e Hugh Banton.

Nel 1970 i Van der Graaf Generator pubblicano quello che è considerato il loro primo album The Least We Can Do Is Wave To Each Other, il cui anniversario verrà celebrato il prossimo anno con un tour internazionale durante il quale i tre storici componenti della band faranno rivivere al pubblico le emozioni della loro musica. La band nasce nel 1967 a Manchester e comincia a farsi nel vivacissimo panorama musicale inglese con una loro particolare visione musicale fatta di elementi di musica jazz, elettronica, classica, blues e soul. I Van der Graaf Generator sono un quartetto rock che utilizza strumenti come organo, flauto, sassofono e piano al posto delle chitarre, modificandone i suoni con raffinatissimi effetti di sovraincisione assolutamente all’avanguardia per l’epoca. Album come  H to He, Who Am the Only One (Charisma Records, 1970), Pawn Hearts (Charisma Records, 1971) e Still Life (Charisma Records, 1976) catturano al meglio l’essenza di una band che tuttavia è nella dimensione live che si esprime al meglio. Tra il 1969 e il 1978 i Van Der Graaf Generator trascorrono interi anni in tour particolarmente impegnativi e proprio in Italia trovano un pubblico adorante e vastissimo. Un’esperienza incredibile che in alcuni anni porta i vari membri del gruppo a cercare respiro in esperienze soliste (alle quali peraltro collaborano spesso anche gli altri VdGG). Peter Hammill è certamente quello che negli anni ha ottenuto maggiore visibilità con una produzione musicale sempre originale e molto varia che gli ha fatto ottenere nell’ottobre 2004 anche un Premio Tenco alla carriera. Il presente parla di un Peter Hammill sempre in piena attività sia come solista sia con la band: i Van der Graaf Generator non hanno infatti smesso di esibirsi e si preparano a conquistare ancora una volta il cuore dei fan italiani.

www.vandergraafgenerator.co.uk

www.progressivamente.com

 

VAN DER GRAAF GENERATOR

 

Domenica 5 Aprile 2020

Genova, Politeama Genovese – Via Nicolò Bacigalupo, 2

 

Biglietti

1° settore: € 42,00 + prev.

2° settore: € 36,00 + prev.

3° settore: € 29,00 + prev.

 

Martedì 7 Aprile 2020

Roma, Auditorium Parco Della Musica / Sala Sinopoli – Via Pietro de Coubertin, 30

 

Biglietti

Platea: € 40,00 + prev.

Galleria: € 30,00 + prev.

 

Mercoledì 8 Aprile 2020

Bologna, Teatro Celebrazioni – Via Saragozza, 234

 

Biglietti

1° platea: € 40,00 + prev.

2° platea: € 35,00 + prev.

Balconata e palchi: € 30,00 + prev.

 

Giovedì 9 Aprile 2020

Milano, Auditorium – Largo Gustav Mahler

 

Biglietti

Platea A: € 42,00 + prev.

Platea B: € 36,00 + prev.

Galleria e palchi: € 30,00 + prev.

 

Biglietti disponibili su Vivaticket e Ticketone (siti e punti vendita). Diffidate dai canali di vendita non ufficiali!