Caricamento Eventi

 

Jonny Lang

www.jonnylang.com

Difficile credere che, a soli 36 anni, Jonny Lang possa vantare una carriera di successi lunga ben due decenni. L’artista pubblica il suo primo album solista, Lie to Me (A&M, 1997), a soli 16 anni, guadagnando un disco di platino e affermandosi come ragazzino prodigio del blues, con uno stile tutto suo ed una voce fresca e riconoscibile. Le prime influenze musicali di Lang sono da ricercare in artisti come Albert Collins, B.B. King e Buddy Guy; successivamente il suo suono si evolve e diventa più moderno, un R&B vicino a Stevie Wonder e alla musica gospel contemporanea. Negli anni i suoi tour in giro per il mondo si susseguono e ha occasione di dividere il palco con i Rolling Stone, gli Aerosmith, Jeff Beck e Sting.

Il suo settimo album in studio, Signs (A&M – Provogue Records, 2017), è un ritorno alle origini, agli inizi della sua carriera musicale e ad un suono minimale. Si compone di 11 pezzi, registrati a Los Angeles, e presenta elementi funk, rock e blues, dando maggiore peso al suono grezzo della chitarra che risulta enfatizzato rispetto agli altri strumenti. «Molte delle mie prime influenze e dei miei ascolti da ragazzo sono tornati in superficie e ho voluto raccoglierli in questo album. Apprezzo la musica poco raffinata, quella più grezza e vera. Con questi brani volevo emulare ed elogiare i mostri sacri della musica blues.» Ha affermato Lang a proposito del suo ultimo lavoro. «Alcune canzoni sono autobiografiche, ma di solito non in modo letterale. Il mio obiettivo principale è che le persone riescano a relazionarsi con ciò che ho passato. Se non riesco a far funzionare i miei testi usando solo la mia esperienza personale, allora uso la mia immaginazione per riempire gli spazi vuoti.»

Prossimi concerti

+ Esporta Eventi elencati
Next Post