Caricamento Eventi

 

Scott Bradlee’s Postmodern Jukebox

www.postmodernjukebox.com

Gli Scott Bradlee’s Postmodern Jukebox, o semplicemente PMJ, sono stati definiti da Buffalo News letteralmente un successo postmoderno, poiché capaci di estendere il proprio successo in rete nel mondo reale, viaggiando e esibendosi in tutto il mondo per una fan base in continua crescita. I PMJ sono un collettivo di performer – circa 70 membri nel cast in rotazione – che ha trascorso gli ultimi anni raggiungendo un successo dopo l’altro: vantano quasi 500 milioni di visualizzazioni su Youtube e 2 milioni di iscritti al loro canale grazie alle loro performance su Good Morning America, sono in cima alle chart di iTunes e Billboard e si esibiscono in centinaia di show in tutto il mondo. Il segreto del loro successo sta nel loro stile molto particolare dato dal tocco vintage che aggiungono al pop moderno. I Postmodern Jukebox prendono le hit del momento e le re-immaginano e re-arrangiano come se provenissero da epoche precedenti. È così che per loro We can’t stop di Miley Cyrus diventa un brano doo-wop da 15,8 milioni di visualizzazioni e Creep dei Radiohead una ballad da 19,5 milioni di visualizzazioni e uno dei migliori video di cover del 2015 per People.